Titolo

News

Tutte le notizie dal Credito Cooperativo e dal territorio.

 
Dal Territorio
17/04/2020
Emergenza Coronavirus / Misure in materia di accesso al credito

Con il decreto-legge n° 23 del 8 aprile 2020 (c.d. Decreto Liquidità), come convertito dalla Legge 5 giugno 2020 n.40, il governo ha approvato delle misure finalizzate al sostegno di imprese, artigiani, autonomi e professionisti la cui attività sia stata danneggiata dall’emergenza COVID-19.

La nostra Banca da sempre punto di riferimento del territorio in cui opera, si è prontamente attivata per rendere disponibili tutte le misure varate dal governo rivolte sia al mondo imprenditoriale sia ai consumatori.

Decreto Legge come convertito dalla Legge 5 giugno 2020 n.40

 

MISURE A FAVORE DI PMI, ARTIGIANI, AUTONOMI E PROFESSIONISTI

Requisiti:
  • Attività d’impresa danneggiata dall’emergenza COVID-19

Tipologie di Finanziamenti disponibili
  1. Finanziamenti non superiori al 25% dei ricavi con un massimo di euro 30.000
    1. Durata massima 180 mesi (compreso preammortamento obbligatorio di 24 mesi)
    2. Operazione assistita della Garanzia del Fondo Centrale di Garanzia delle PMI.
  1. Finanziamenti per aziende con ricavi di importo pari o inferiore a € 3.200.000
    1. Destinato ad aziende con ricavi massimi pari a € 3.200.000.
    2. Durata massima 96 mesi – preammortamento facoltativo
    3. Importo massimo pari al maggiore tra il 25% dei ricavi o il doppio della spesa salariale.
    4. Operazione subordinata all’ottenimento della Garanzia del Fondo Centrale di Garanzia delle PMI.
  1. Finanziamenti per aziende con ricavi di importo superiore a € 3.200.000
    1. Durata massima 96 mesi – preammortamento facoltativo
    2. Importo massimo pari al maggiore tra il 25% dei ricavi o il doppio della spesa salariale.
    3. Operazione subordinata all’ottenimento della Garanzia del Fondo Centrale di Garanzia delle PMI.
  1. Finanziamenti per ristrutturazione del debito
    1. Durata massima 96 mesi – preammortamento facoltativo
    2. Il nuovo finanziamento preveda credito aggiuntivo in misura pari ad almeno il 25% dell’importo del debito accordato in essere del finanziamento oggetto di rinegoziazione.
    3. Operazione subordinata all’ottenimento della Garanzia del Fondo Centrale di Garanzia delle PMI
 

Decreti e altri provvedimenti

Una guida per comprendere e accedere alle misure di sostegno economico alle famiglie, ai lavoratori e alle imprese.

Approfondisci

Per potere accedere alle iniziative sopra descritte è possibile inviare direttamente la documentazione necessaria  alla propria filiale di riferimento.