Deposito in valuta estera

Descrizione
DESCRIZIONE PRODOTTO o SERVIZIO

L' accensione di un deposito in valuta a tasso fisso consente al risparmiatore di investire, a breve termine, la propria disponibilità finanziaria, con la certezza di poter beneficiare di un tasso annuo nominale lordo fisso e del rimborso del capitale (inizialmente versato) alla scadenza del vincolo.

Il deposito può essere acceso sia a clienti residenti sia a clienti non residenti.

CODICE PRODOTTO
DEPOSITO IN VALUTA ESTERO
Caratteristiche
SEGMENTI CLIENTELA
Privati
Imprese
SEGMENTI CLIENTELA (dettaglio)
Privati
Imprese
CLIENTI POTENZIALMENTE INTERESSATI

Privati o aziende che hanno rapporti con l'estero.

ESIGENZE del CLIENTE
Disporre di un deposito in divisa estera.
Caratteristiche economiche
TIPO TASSO
Tasso Fallback Rate Libor ISDA
CRITERI di INDICIZZAZIONE DEPOSITO a RISPARMIO
Tasso Fallback Rate ISDA, riferito alla scadenza prescelta, ridotto di uno spread massimo di 2 punti, con capitalizzazione al rinnovo e/o all'estinzione totale del deposito, sulla base dell'anno civile, divisore 360 ( per la Sterlina Inglese il divisore è 365), per il relativo controvalore.
SPESE e COMMISSIONI VARIE

Accensione e estinzione totale o parziale effettuata per il controvalore in Euro:
- commissione per intervento 1,5 per mille con minimo € 3,00

Per accensione, proroga e/o estinzione deposito: € 10,00 fisse

Ritenuta fiscale del 26% sugli interessi maturati per la clientela residente.

Note
NOTE descrittive e/o aggiuntive

Valute:
- addebito in conto corrente: data operazione
- accredito in conto deposito: valuta forex  + 1 giorno lavorativo
- accredito in conto corrente: valuta forex + 1 giorno lavorativo
- addebito in conto deposito: data operazione

Rischio di tasso: l'investitore al momento della conclusione dell'operazione vincola, per la durata prescelta la relativa disponibilità finanziaria non potendo così beneficiare di un eventuale futuro rialzo dei tassi.

Rischio di liquidità: poichè sono esclusi prima della scadenza prelevementi totali o parziali della somma depositata, salvo accordo tra le parti, L'investitore non potrà procedere alla liquidazione dell'investimento prima della scadenza.

Rischio emittente: cedendo le proprie disponibilità alla banca, si diviene finanziatori della stessa assumendo il rischio che questa non sia in grado di onorare i propri obblighi relativamente al rimborso del capitale e/o al pagamento degli interessi.

Rischio di cambio: il rischio di cambio è legato a variazione dei prezzi della valuta estera (qualsiasi valuta diversa dall'Euro) nella quale si detiene una qualsiasi attività; è dato dalla variazione del rapporto di cambio che si può verificare tra due (o più) cambi (se la variazione è positiva).Per i depositi in valuta estera il controvalore, espresso in Euro, subirà variazioni in funzione dell'andamento del tasso di cambio Euro/Valuta. Il valore delle attività e delle passività in una data divisa si modificherà, infatti, a seconda della quotazione della divisa stessa sul mercato dei cambi; Si può quindi avere un effetto sia positivo che negativo per la clientela detenendo tali posizioni.

In base alle vigenti normative in materia di antiriciclaggio, si ricorda che "è vietato il trasferimento di denaro contante in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, quando il valore oggetto di trasferimento, è complessivamente pari o superiore a € 3.000,00 (ex € 1.000,00). Il trasferimento è vietato anche quando è effettuato con più pagamenti inferiori alle soglie che appaiono artificiosamente frazionati. Può tuttavia essere eseguito per il tramite di banche, istituti di moneta elettronica e Poste Italiane Spa".
Riferimento ODS 001 del 07/01/2016

Altre informazioni
FAMIGLIA PRODOTTO
Estero
TIPOLOGIA PRODOTTO
Investimenti - Depositi a risparmio
Estero
VANTAGGI per la BCC
Commissioni
Fidelizzazione cliente
SESSO
Maschio
Femmina
ETA'
> 18 anni
PAROLE CHIAVE
libretto risparmio
estero
COMMERCIALIZZABILE
Si
 

Documenti Allegati
(12/08/2014) Ods 2014/081 - Incremento aliquota tassazione sulle rendite finanziarie dal 20% al 26%
(15/10/2020) Deposito in Valuta Estera
(11/11/2020) OdS 2018/175 - Gestione soggetti NON RESIDENTI - normativa e operatività
(01/06/2022) Ods 2022/072 - IBOR Transition