Estero: Anticipo EXPORT

Descrizione
DESCRIZIONE PRODOTTO o SERVIZIO

L' ANTICIPO EXPORT è un'operazione tramite la quale il Cliente ottiene da parte della Banca, un anticipo sui crediti vantati nei confronti di controparti estere, a seguito di fornitura di merci e/o servizi.
Tramite l'anticipazione all'esportazione:
- il Cliente consegue l'anticipata "monetizzazione" di un proprio credito vantato nei confronti di controparti estere;
- la Banca ottiene il rimborso delle somme anticipate tramite l'incasso del credito del cliente.
A fronte di ogni singola richiesta d'anticipo, il Cliente è tenuto ad esibire la documentazione che assiste l'operazione di esportazione (es. fatture, contratti, etc.).
L'anticipo all'esportazione normalmente è un'operazione contenuta nel breve termine, più precisamente, la durata dell'anticipo non deve superare la scadenza prevista per il pagamento della fattura, compresi i tempi tecnici per l'incasso. La somma anticipata non supera normalmente l'80% dell'importo facciale della fattura.
Gli anticipi all'esportazione possono essere concessi, secondo le esigenze del cliente, in euro o in divisa estera.
Il Cliente per effettuare operazioni di anticipo all'esportazione deve ottenere dalla Banca la preventiva concessione di un affidamento utilizzabile per anticipi all'esportazione di importo massimo predeterminato. L'affidamento può essere concesso a scadenza o a tempo indeterminato.
La Banca può richiedere al cliente idonee garanzie per la concessione dell'affidamento (fideiussione, pegno e/o cambiali).
E' obbligatoria la presenza di un rapporto di conto corrente di corrispondenza ordinario.

Principali rischi:
- obbligo di rimborsare alla Banca le somme da questa anticipate in caso di mancato incasso del credito verso l'estero;
- impossibilità di beneficiare delle eventuali variazioni, verificatesi nell'ambito del mercato monetario, dei tassi al ribasso;
- variabilità del tasso di cambio qualora il finanziamento sia acceso in una divisa diversa da quella della transazione commerciale sottostante. Tenuto conto di tale rischio la Banca, in fase d'istruttoria, valuterà la necessità di concedere un anticipo non superiore all'80% della transazione commerciale sottostante.

Il finanziamento può essere concesso a tasso fisso o a tasso variabile, in base alla scadenza e alla divisa dell'anticipo richiesto.

CODICE PRODOTTO
ANTICIPAZIONE EXPORT
Caratteristiche
SEGMENTI CLIENTELA
Imprese
SEGMENTI CLIENTELA (dettaglio)
Imprese
CLIENTI POTENZIALMENTE INTERESSATI
Aziende che operano con l'estero.
ESIGENZE del CLIENTE
Creare liquidità momentanea.
Monetizzare crediti verso clienti.
Ottenere l'accesso ad affidamenti garantiti dalla sua attività.
Condizioni economiche
TIPO TASSO
Tasso fisso
Tasso variabile
Tasso Fallback Rate Libor ISDA per la durata concordata
TASSI (%)
TASSI FISSI:
- Fido fino a € 200.000,00: 8,35 %
- Fido oltre € 200.000,01: 6,75 %
Per finanziamenti in tutte le altre divise (USD - GBP - CHF - CAD - JPY): 8,35%
INDICE INTERBANCARIO per FINANZIAMENTI in VALUTA DIVERSA dall'EURO

Parametro di indicizzazione in base alla DIVISA dell' anticipo EXPORT [dollari USA (USD) - franchi svizzeri (CHF) - sterline (GBP) - yen (JPY)]: parametro Fallback Rates ISDA con scadenza a 1,2,3,6 e 12 mesi + 7,00 di spread.

L'aggiornamento del valore del tasso (mensile), rilevato l'ultimo giorno lavorativo antecedente la decorrenza di ogni variazione, è effettuato il giorno 1 di ogni mese di ciascun anno.

INDICE di RIFERIMENTO APPLICATO AL TASSO DI INTERESSE
Euribor03mesi/360 - revisione mensile - arrotondato allo 0,10 superiore
CRITERI di RILEVAZIONE INDICE di RIFERIMENTO (per tasso variabile)
Alla data del #CISCRA[Globale_Data_Agg_Euribor3m] il valore dell'Euribor 3 mesi (arrotondato allo 0,10 superiore) è pari a #CISCRA[2;Globale_E3m]%
SPREAD
+ 7,00 di spread (sia base Euribor sia altre divise)
TAEG
Per il calcolo del Tasso Annuo Effettivo Globale con tasso variabile massimo, consultare il relativo foglio informativo.
SPESE di ACCENSIONE
- € 0,00
- Commissione d'intervento: 0,15% (min. €3,00)
- Commissione di negoziazione della divisa: € 0,00
- Spesa presentazione documenti: € 0,00
SPESE di PROROGA
- € 6,50 fissa
- Commissione d'intervento: € 0,00
- Commissione di negoziazione della divisa: € 0,00
SPESE di INSOLUTO
- Commissione per ogni documento: € 0,00
- Rimborso spese per ogni documento: € 6,50
SPESE e COMMISSIONI VARIE

ESTINZIONE:
- Spesa fissa: € 6,50
- Commissione per estinzione anticipata: € 6,50
- Commissione d'intervento: € 0,00
- Commissione di negoziazione della divisa: € 0,00

TRASFORMAZIONE DELL'ANTICIPO IN ALTRA DIVISA:
- Spesa fissa: € 6,50

- Spese per richiesta documentazione: € 120,00 massimo per ogni documento richiesto.

SPESE e COMMISSIONI di GESTIONE PRATICHE di FIDO

Commissione fido accordato - trimestrale: 0,50% (annuo 2,00%)

SPESE INVIO COMUNICAZIONI
- per rendiconto periodico: cartaceo € 0,00 - on-line gratuito
- per documento di sintesi: cartaceo € 0,00 - on-line gratuito
- per altre comunicazioni: € 1,00
- per altre comunicazioni a mezzo raccomandata: € 10,00
IMPOSTA DI BOLLO (€)
in base alla normativa vigente
GARANZIE (dettaglio)

In base alla solvibilità del Cliente, la Banca può richiedere una fideiussione, pegno o cambiale.

DURATA MASSIMA
.
VALUTE

ANTICIPI EXPORT IN EURO
VALUTE EROGAZIONE:
- data inizio decorrenza interessi: data erogazione
- valuta di addebito: data erogazione
- valuta di accredito sul conto corrente in euro: data contabile
VALUTE ESTINZIONE/DECURTAZIONE:
- con l'incasso dall'estero: valuta di accredito sull'anticipo
  a) in euro: compensata con valuta di accredito dell'incasso
  b) in divisa estera: compensata con valuta di accredito dell'incasso, minimo 2° giorno lavorativo secondo il calendario Forex della divisa dell'incasso successivo alla data dell'operazione
- senza l'incasso dall'estero: valuta di addebito sul conto corrente in euro di capitale e interessi= giorno operazione
PROROGA:
- nuova decorrenza: stesso giorno della scadenza originaria


ANTICIPI EXPORT IN DIVISA
VALUTE EROGAZIONE:
- data inizio decorrenza interessi: data erogazione
- valuta di addebito: data erogazione
- valuta di accredito sul conto corrente in euro: data apertura valuta Forex + 1 giorno lavorativo successivo alla data di accensione
- valuta di accredito sul conto corrente in divisa estera: data apertura valuta Forex
VALUTE ESTINZIONE/DECURTAZIONE:
- con l'incasso dall'estero: valuta di accredito sull'anticipo
  a) in euro: compensata con valuta di accredito dell'incasso
  b) in divisa estera: compensata con valuta di accredito dell'incasso, minimo 2° giorno lavorativo secondo il calendario Forex della divisa dell'incasso successivo alla data dell'operazione
- senza l'incasso dall'estero: valuta di addebito sul conto corrente in euro di capitale e interessi= giorno operazione
PROROGA:
- nuova decorrenza: stesso giorno della scadenza originaria

Calendario Forex: calendario valido per l'identificazione del giorno lavorativo di regolamento delle transazioni in divisa, che di norma corrisponde al secondo giorno lavorativo bancario successivo alla data di conclusione dell'operazione e che dipende anche dalla combinazione delle festività nazionali dei vari paesi. 

VANTAGGI per il CLIENTE SOCIO
CFA - commissione fido accordato: 0,40% trimestrale (annuo 1,60%)
Note
NOTE descrittive e/o aggiuntive

- A fronte delle singole richieste di anticipo il cliente è tenuto ad esibire la documentazione che assiste l'esportazione (fatture, contratti, etc.).

TASSO DI CAMBIO applicato ad operazioni di addebito e accredito in euro o in una divisa diversa da quella in cui è espresso il conto se previsto dal contratto:
cambio al durante alla data di esecuzione dell'operazione maggiorato dell'eventuale spread, come indicato nel cartello di riferimento del medesimo giorno messo a disposizione presso tutte le succursali della Banca.

PERIODICITA' rendiconto periodico e documento di sintesi: annuale, al 31 dicembre e all'estinzione dell'affidamento per anticipo export.

Altre informazioni
FAMIGLIA PRODOTTO
Estero
TIPOLOGIA PRODOTTO
Estero
PUNTI di FORZA COMMERCIALI
Servizio di consulenza e assistenza alle operazioni Import / Export.
VANTAGGI per la BCC

Ritorni commissionali.
Interessi passivi.
Fidelizzazione del cliente.

COMMERCIALIZZABILE
Si
PAROLE CHIAVE
imprese
finanziamento
estero
 

Documenti Allegati
(22/02/2012) Ods 2012/015 - Manovra tassi/condizioni: incremento CFA-comm.istruttoria fidi-eliminazione spese revisione fidi
(15/10/2020) Anticipo Export
(31/03/2021) Ods 2021/065 - Nuove condizioni linee Portafoglio e finanziamenti estero + CFA + CIV
(06/12/2021) Ods 2021/185 - Condizioni Clientela: Cartello tassi e deleghe di mutui, fidi e raccolta (decorr. 06-12-2021)
(01/06/2022) Ods 2022/072 - IBOR Transition